Andromeda Campione Italiano Assoluto Offshore

Categorie: Regate

Alla fine la testardaggine orobica ha avuto ragione, e dopo aver conquistato lo scorso anno il titolo in Classe 2, Michele Manzoni e il suo equipaggio sono saliti sul gradino più alto del podio vincendo il titolo assoluto Offshore a bordo di Andromeda, un nome che nel corso di questi anni si è sempre distinto nelle “lunghe”.

Cinque gli impegni per l’Elan 400 di Michele, Roma per Tutti, La Lunga Bolina, la 151 Miglia, la Regata dei Cinque Fari e infine la Palermo-Montecarlo. Buoni piazzamenti in tutte e un ottimo risultato alla Palermo-Montecarlo, mancando l’exploit per un buco di vento nell’ultima fase. Per essere certi del successo bisognava attendere il risultato della Trieste-San Giovanni in Pelago-Trieste, che poteva portare a un sorpasso in extremis da parte dei concorrenti “adriatici”, ma alla fine anche se per pochi punti, 2,91 sui 183,38 finali, l’imbarcazione battente il guidone del Varazze Club Nautico si è imposta sulla folta concorrenza.

Grande soddisfazione per Michele Manzoni e per i suoi, a partire dalla sua compagna Katarina Gajda, tailer insieme ad Antonio Buonpane, con Piero Dotto a prua, Fulvio Degiovanni alle drizze, Paolo Fergnani alla Randa, Giovanni Bonzio alla tattica e Michele Manzoni al timone, “ma a bordo facciamo turni costanti con equipaggio di tre, quindi alla fine tutti fanno tutto,” sottolinea l’armatore.

“Abbiamo fatto una regata in meno rispetto allo scorso anno,” dice Michele, decisamente più che soddisfatto, “e non abbiamo sbagliato quasi nulla. Solo alla Roma x Tutti avremmo potuto fare meglio.” Di certo la regata più dura, sia per il freddo che per il vento, sulla via del ritorno dopo aver doppiato Lipari, di bolina Andromeda ha avuto problemi con la presa dei terzaroli e ha dovuto navigare a lungo senza randa, compromettendo così in parte il risultato della regata, ma non certo quello del Campionato.

E sabato 12 ottobre, nonostante lo scarso preavviso, tutti a Trieste per la premiazione nella Sala Oceania della Stazione Marittima, in occasione della Barcolana.

Complimenti vivissimi a Michele e a tutti i suoi da parte dei Soci e del Consiglio Direttivo del Varazze Club Nautico.

Ma Michele Manzoni e il suo equipaggio non si fermano certo a riposare sugli allori: mentre l’equipaggio si godrà i complimenti per la meritata vittoria, la barca starà navigando alla volta di Malta, obiettivo la famosa Middle Sea Race. Partenza sabato 19 ottobre da La Valletta, direzione Capo Passero quindi Messina, Stromboli, Favignana, Pantelleria e Lampedusa, da lasciare rigorosamente a sinistra prima di puntare nuovamente su Malta. Buon Vento Andromeda!

Autore:Varazze Club Nautico 1919