Buon Compleanno Varazze Club Nautico

Categorie: Eventi

Raggiungere i cent’anni di vita è certamente un traguardo notevole, anche per un circolo nautico, ed è sicuramente un momento emozionante per tutti coloro che dell’associazione fanno parte, da più o meno tempo, o le sono vicini. Sabato 27 aprile è toccato al Varazze Club Nautico superare questo traguardo: se l’anno di nascita è certo, il 1919, la data non lo è affatto, dato che del primo statuto si è persa traccia da tempo, causa anche i numerosissimi traslochi.

Appuntamento alle ore 15 alla discoteca Aegua, dalla quale si domina la Base Nautica, che sta pian piano riassumendo un aspetto operativo dopo essere stata annientata dalla tempesta di fine ottobre scorso. Parcheggiata davanti all’ingresso, sul suo carrello, faceva bella mostra di sé un’imbarcazione d’epoca: si trattava del Dragone Galatea II con il quale i cugini Pino e Tonitto Carattino e Punny Spirito hanno partecipato alle Olimpiadi di Helsinki nel lontano 1952. Ultimo superstite di quell’equipaggio, che per la verità era temporaneamente esfiltrato in un circolo concorrente, Tonitto ha dimostrato una sorprendente agilità, arrampicandosi sulla scaletta in alluminio per ritrovare la “sua” barca, anche se assai diversa da come se l’era ricordata. Questo incontro è stato possibile grazie alla disponibilità dell’Avv. Giuseppe La Scala, attuale armatore del Galatea II, e a più di uno dei presenti vedere Tonitto a bordo di quel Dragone ha generato una forte emozione.

Si è quindi passati alla parte ufficiale della celebrazione, con il Presidente del Varazze Club Nautico, Marcella Ercoli, a fare gli onori di casa e ad illustrare in sintesi la storia passata e recente del Club, e gli auspicati sviluppi futuri, fra i quali la costruzione di un manufatto sul sedime della Base Nautica, che dovrebbe avvenire nel corso del mese di maggio, in tempo per l’inizio della stagione estiva. Paolo Valpolini, vice-Presidente del VCN, ha presentato il volume prodotto per l’occasione, che riprende e completa il fascicolo edito in occasione del 90° compleanno; oltre a raccontare la storia del Circolo, il libro traccia anche in parte la storia di Varazze quantomeno per gli aspetti legati alla nautica, seguendo un filo conduttore che porta dai Cantieri Baglietto alla Mola fino al Marina di Varazze. Oltre ai numerosi cambiamenti di sede e ai personaggi chiave del Club, il fascicolo racconta l’evoluzione delle attività e i numerosi successi sportivi ottenuti dagli Atleti del VCN non solo nel campo della vela ma anche in quelli di altri sport acquatici quali canottaggio, pesca e canoa.

Nel libro vi sono anche numerose poesie, scritte in genovese da varazzini DOC, quindi la palla non poteva che passare agli amici dell’associazione U Campanin Russu, fra i quali uno degli autori, Mario Traversi, che ha letto ai presenti la poesia del centenario, prima di passare la parola al suo Presidente, Giovanni Ghione, che a sua volta ha letto una propria ode pubblicata sull’edizione 2019 del calendario dell’associazione, il Lûnäio de Väze,  dedicato proprio al Varazze Club Nautico.

Prendeva quindi la parola Gianni Carosso, il predecessore di Marcella Ercoli al timone del Club; Gianni ha ben completato il quadro delle attività e soprattutto dello spirito del Varazze Club Nautico, richiamando i nomi di molti dei personaggi chiave, alcuni già citati, altri no, rivolgendosi infine ai ragazzi più giovani fra i quali una ridotta rappresentanza del Gruppo Agonistico del VCN, ma gli altri erano assenti più che giustificati in quanto impegnati in regata.

Era quindi la volta del momento istituzionale: il Sindaco Alessandro Bozzano sottolineava l’importanza della cultura del mare e della nautica, che il Varazze Club Nautico contribuisce a mantenere, legandola anche agli aspetti cantieristici, in vista della trasformazione dell’area che fu del Cantiere Baglietto.

L’Assessore allo Sport, Luigi Perfederici, e l’Assessore alla Cultura, Mariangela Calcagno, figure chiave nella collaborazione fra istituzioni e VCN negli ultimi quattro anni, facevano a loro volta gli auguri al nostro Circolo, prima di passare il microfono al Direttore del Marina di Varazze, Giorgio Casareto. Questi evidenziava la positiva evoluzione dei rapporti fra MdV e VCN nel corso degli anni, sottolineando le difficoltà logistiche, che nel quadro dei prossimi lavori andrebbero risolte in via definitiva. Il VCN guarda con ottimismo alla collaborazione fra Istituzioni cittadine e gestione del Marina per riuscire a disporre di quegli spazi che consentano il prosieguo e la crescita dell’attività agonistica e didattica.

Anche le Istituzioni sportive hanno voluto celebrare la ricorrenza. Il Presidente del CONI Liguria, Antonio Micillo, e il Consigliere di Prima Zona FIV, Enrico Calvini, entrambi profondi conoscitori della nostra realtà, hanno messo in evidenza l’importanza del Varazze Club Nautico nell’ambito della vela ligure, sia ieri sia oggi, e il Presidente Micillo ha consegnato a Marcella Ercoli una medaglia ricordo del Comitato Olimpico Nazionale.

Non poteva mancare un punto di contatto con la Scuola, dopo che da anni il VCN stimola gli alunni varazzini alla pratica della vela nell’ambito del programma VelaScuola, lanciato tempo fa dalla Federazione. Quest’anno gli alunni delle Scuole Primarie si sono impegnati fra l’altro nel disegnare ognuno un guidone dedicato al Centenario del VCN, e tutti questi sono stati appesi nel salone dell’Aegua in occasione della festa del Centenario, accanto al più tradizionale Gran Pavese. L’attività è stata stimolata e seguita dalla nostra Veronica Rocca, mentre a premiare i ragazzi della classe vincitrice, la 3^ C, insieme a lei e a Marcella era presente la prof.ssa Michela Spotorno.

Nella mattinata, mentre presso la Base Nautica i più piccoli potevano provare le sensazioni date dal muoversi su una barca spinta dal vento, al largo una quindicina di imbarcazioni a bulbo si sfidavano nella prima edizione di una veleggiata dedicata a Liliana Molin Pradel, indimenticata responsabile commerciale del Marina di Varazze, precocemente scomparsa lo scorso anno, ricordata con emozione dal suo capo, Giorgio Casareto, e da Marcella Ercoli. Si è quindi passati alla premiazione della veleggiata, con i premi consegnati dal padre e dal figlio di Liliana, che a loro volta hanno ricevuto un premio dalle mani del Sindaco.

Prima di passare allo spegnimento delle 100 candeline, al taglio della torta e al brindisi, il Presidente Marcella Ercoli ha annunciato che il Consiglio Direttivo del Varazze Club Nautico aveva deciso all’unanimità, nel corso dell’ultima riunione, di nominare Presidente Onorario Antonio Carattino. Tonitto è quindi nuovamente stato chiamato alla ribalta per la consegna della simbolica pergamena, meritato premio per un ex-Presidente che a 95 anni ha dimostrato come la passione per la vela possa portare a superare barriere fisiche impensabili per l’età.

Terminata la parte ufficiale, si è passati al buffet, preparato e gestito da un cospicuo numero di signore, Socie e amiche del Club; un grazie a Marta e a tutta la squadra che si è prodigata, chi già nei giorni precedenti, chi dalla mattina del sabato.

Un grazie a tutti gli intervenuti. Per gli assenti che desiderassero acquistare il libro del Centenario, si prega di rivolgersi in Segreteria.

 

 

Autore:Varazze Club Nautico 1919