Italiani Giovanili, spedizione a Reggio Calabria: bene i Laser

Categorie: Regate

La punta dello stivale, Reggio Calabria, ha ospitato dal 28 al 31 agosto i Campionati Italiani Giovanili in Singolo per le classi Kiteboard, Optimist, Laser 4.7 e Laser Radial, RS:X Youth e Techno 293.

Il Varazze Club Nautico schierava una folta pattuglia di Atleti, e precisamente tre negli Optimist, Dario Deambrogio, Filippo Rogantin e Edoardo Tartarini, sei nei Laser 4.7, Luca Giallanza, Alessio Pelle, Jacopo Pinelli, Alice Scarati, Lorenzo Sorrenti e Michelangelo Vecchio, e uno nei Laser Radial, Federico Scarlatti.

Condizioni ambientali difficili, sia per il vento sia, soprattutto, per la corrente, che mettevano a dura prova sia i Comitati di Regata sia i concorrenti, con annullamenti anche a poche centinaia di metri dall’arrivo, e necessità di ribilanciare il numero di prove per ogni batteria, ma alla fine le classi d’interesse del VCN hanno finito tutte per disputare le regate di finale nell’ultima giornata suddividendo i concorrenti nelle due flotte Gold e Silver sulla base dei risultati dei tre giorni precedenti.

Bene i Laser 4.7, che hanno visto quattro dei nostri Atleti entrare nella Gold. Primo della pattuglia varazzina Lorenzo Sorrenti, 19° assoluto, con un comportamento costante mai oltre il ventesimo posto, fatta salva la prima regata. “A pacchetto” gli altri tre laseristi entrati in Gold, ossia Luca Giallanza 32°, Jacopo Pinelli 35° e Michelangelo Vecchio 36°: peccato per quest’ultimo il 46° nell’unica regata di finale disputata che lo ha fatto indietreggiare di 17 posti rispetto alla conclusione delle prove di qualificazione. Nella Silver Alice Scarpati non ha terminato la prova di finale, precipitando di 23 posizioni al 28 posto; peccato perché l’ottavo posto di Alice nella prima giornata, terza delle ragazze aveva fatto ben sperare, ma il riacutizzarsi di problemi fisici l’ha penalizzata, fino a non farle concludere la regata di finale. Più indietro Alessio Pelle. Nei Radial Federico Scarlatti non ha digerito le condizioni meteomarine, riprendendosi però nella seconda regata di finale dove un settimo posto gli ha fatto guadagnare otto posizioni.

Negli Optimist solo Filippo Rogantin è riuscito ad accedere alla Gold; dopo le sette prove di qualificazione Filippo si trovava al 35° posto, ma le tre prove di finale lo facevano retrocedere di otto posti. Alla fine un risultato onorevole, ma che avrebbe potuto essere migliore. Più indietro Dario Deambrogio ed Edoardo Tartarini.

Tocca ora ai più giovani: Francesco Tartarini impegnato nella Coppa del Presidente, per i nati nel 2008, e Vincenzo Vecchio nella Coppa Primavela, per i nati nel 2010. Buon vento ragazzi!

Autore:Varazze Club Nautico 1919